venerdì 20 marzo 2020

LE BUFALE DEI MEDIA MAINSTREAM



DAL SITO " BLONDET E FRIENDS"





"La fila di autocarri militari che attraversano il centro di Bergamo, a passo d’uomo, fari accesi  – “E’  l’esercito  che porta via le salme per  cremarle in altri crematori”, annuncia un giornalista, con  la voce rotta; asseriscono i giornali e le tv;  e nessuno si chiede:  quanti sono?  Un autocarro per ogni bergamasco morto di  coronavirus?  in ciascuno ce ne sono tanti? non bastava un  camion per tutti? E Bergamo non ha forse un cimitero  per seppellirli?
Si tratta di una lugubre finzione cinematografica di propaganda nera, ovviamente fatta apposta per  spargere il terrore. Basterebbe  riflettere  che mai, nelle stragi che hanno punteggiato la nostra storia, s’è mai adottata una simile scenografia militar- apocalittica: né per i morti del Vajont néper Ustica, e nemmeno per le stragi politiche di Bologna e di Piazza della Loggia a Brescia, che si sarebbero prestate meglio  all’esibizione stentorea delle bare.
L’indecente falsificazione giornalistica  pro-terrore è giunta a questo: che ha presentato come di Bergamo la fila di bare del naufragio di lampedusa  dove morirono 360  migranti, nel 2013"


E poi le "fake news" sarebbero quelle che si trovano in rete.....
l'ottimo Maurizio Blondet si chiede inoltre se ci sia una relazione tra i cittadini che si sono ammalati di corona virus nei comuni di Bergamo e Brescia e le massicce campagne di vaccinazione che sono state fatte in questi comuni a partire dallo scorso novembre.

Vaccino anti-influenza aumenta del 36% il rischio di coronavirus
Il guaio è che uno studio condotto fra oltre reduci militari americani invalidi e anziani, relativi alla stagione influenzale 2017-18, ha mostrato che  la vaccinazione anti-influenzale aumenta il rischio di essere infettati dal coronavirus del 36%:  ciò, a causa di un fenomeno imprevisto di interferenza virale. “Le persone vaccinate vedono aumentare il rischio di altri virus respiratori perché non hanno acquisito  l’immunità genetica, non specifica, verso  gli altri virus” ambientali  nella stagione influenzale.
(Qui la fonte:

Conclusione personale:
Sarà che i NO-VAX avevano qualche serio motivo per essere contro le vaccinazioni?


Nessun commento:

Posta un commento