martedì 20 settembre 2016

DANA VI ASPETTA!!





Alle 23.30 Dana vi aspetta...più calda che mai!!!! Naturalmente su michelleferrari.tv!

venerdì 16 settembre 2016

THEY LIVE





Avete mai visto il film THEY LIVE di John Carpenter degli anni 80? Guardatelo, poi provate a credere che non sia finzione ma un documentario rivelatore. Ci riuscite?
Ecco la trama da Wikipedia:

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il disoccupato John Nada lascia Denver per trasferirsi a Los Angeles in cerca di un lavoro. Viene assunto come operaio in un cantiere edile e con l'aiuto dell'afroamericano Frank Armitage, trova alloggio in un campo di baracche nella periferia della città. Poco dopo il suo arrivo, Nada nota un susseguirsi di strani eventi: un predicatore religioso affetto da cecità che dice alla gente di "svegliarsi", degli strani messaggi di un uomo che appaiono come interferenze alla televisione e un elicottero della polizia che ispeziona continuamente il sito. Nella chiesa, dove il coro di fedeli si rivela essere una registrazione mandata tramitealtoparlanti e si scopre essere il nascondiglio di un piccolo gruppo guidato dall'uomo delle interferenze, Nada trova diverse attrezzature scientifiche, la scritta "Essi vivono, noi dormiamo" e una scatola nascosta nel muro, ma è costretto ad andarsene quando arriva il predicatore, che lo lascia andare dopo avergli tastato la faccia e le mani.
In seguito il campo viene sgomberato dalle forze dell'ordine e il giorno dopo Nada torna nella chiesa, dove la scritta e tutte le attrezzature sono sparite salvo la scatola nascosta. Giunto in un vicolo, Nada apre la scatola trovando all'interno degli strani occhiali da sole; ne prende un paio e nasconde la scatola in un bidone dell'immondizia. Indossando gli occhiali, Nada scopre con sgomento che il mondo che lo circonda non è quello che sembra: attraverso il filtro in bianco e nero delle lenti, Nada osserva Los Angeles completamente tappezzata da propaganda totalitaria con costanti comandi subliminali sull'obbedire e conformarsi, e senza occhiali appaiono come normali cartelloni pubblicitari e riviste. Gli occhiali permettono a Nada di scoprire anche che le persone benestanti e la polizia sono in realtà alieni dal grottesco aspetto simile a zombie.
Entrato in un minimarket, Nada viene scoperto da una signora aliena che contatta gli altri attraverso unaricetrasmittente nel suo orologio da polso. Giungono due poliziotti alieni che tentano di arrestare Nada, il quale però resiste e li uccide per poi rubare le loro armi. In seguito Nada entra in una banca dove compie una strage di alieni camuffati dopo averli scovati grazie agli occhiali. Uno degli alieni sparisce usando la sua ricetrasmittente mentre Nada si allontana distruggendo una telecamera aliena volante.
Nada è costretto a prendere in ostaggio Holly Thompson, l'assistente ai programmi del Canale 54, per farsi dare un passaggio lontano dal centro città. Alla villa di Holly, Nada cerca di convincerla della storia degli alieni camuffati, ma lei lo crede pazzo e lo butta fuori da una finestra per poi chiamare la polizia, forzandolo alla fuga lasciandosi indietro gli occhiali e le armi. Tornato in città, Nada riesce a salvare la scatola degli occhiali dal camion dell'immondizia e dopo una scazzottata con Frank, che era venuto a dargli la paga e ad intimarlo di stare alla larga siccome è ricercato, riesce a mettergli addosso gli occhiali convincendolo del pericolo alieno. I due si nascondono in un hotel e in seguito incontrano Gilbert, membro di un gruppo di ribelli contro gli alieni, che li invita ad una riunione segreta.
Nel nascondiglio dei ribelli, a Nada e a Frank vengono date delle lenti a contatto speciali più efficaci degli occhiali. I due apprendono che gli alieni stanno usando la Terra come un paese del terzo mondo sfruttandone le risorse naturali causando allo stesso tempo il riscaldamento globale prima di passare ad un altro pianeta abitato da invadere. A Frank viene dato uno degli orologi a polso radioriceventi dotati anche di un dispositivo per il teletrasporto mentre Nada incontra Holly, ma prima che i due possano parlarsi, la base viene improvvisamente assalita dalle forze dell'ordine aliene. Tuttavia Nada e Frank riescono a scappare riuscendo ad aprire un portale dal terreno spaccando l'orologio alieno.
I due si ritrovano in una base segreta sotterranea dove scoprono che è in corso un summit degli alieni con i collaboratori umani. Uno degli abitanti dell'accampamento di vagabondi, ora ben vestito, crede che Nada e Frank siano alleati pure loro e li porta a fare un giro per la fortezza aliena, mostrando un porto intergalattico dal quale gli invasori alieni vanno e vengono. Nella base Nada e Frank scoprono lo studio televisivo di Canale 54, dal quale gli alieni inviano il segnale che inganna l'occhio umano facendoli apparire umani essi stessi, quindi iniziano a sparare agli alieni per farsi strada verso la cima di un edificio per interrompere il segnale.
Sulla strada la coppia incontra Holly e la portano con sé. Improvvisamente Holly rivela di essere anche lei alleata con gli alieni e uccide Frank per poi prendere di mira Nada, che però riesce ad eliminarla. Sul tetto dell'edificio, Nada viene raggiunto da un elicottero della polizia e viene crivellato dagli alieni, ma prima di ciò riesce a sparare all'emittente televisiva distruggendola. Nel finale, prima di morire, Nada mostra il dito medio agli alieni come segno di vittoria, mentre in città, nei luoghi pubblici e nelle case, gli alieni e i loro messaggi sono ora visibili a tutti.

AVAAZ? LA VOCE DEL PADRONE!



Avaaz è stata co-fondata da organizzazioni chiamate Res Publica eMoveOn.org, i fronti del “piu’ potere alle persone” fondati da George Soros, agente miliardario dei Rothschild
Avaaz gode di notevoli sponsorizzazioni al punto che pago’ il suo president 180.000 dollari nel 2010 ed opera in 30 Paesi, 15 lingue, ha uffici a New York, Rio de Janeiro, Delhi, Madrid e Sydney e dice di avere 13 milioni di membri. Una bella fetta per una organizzazione che inizio’ dal “nulla” nel 2007.
L’Organizzazione è strettamente legata, condividendo lo stesso edificio, al promotore e co-fondatore e compagno della agenda cabalistica Res Publica, che organizzo’ una campagna intitolata ‘Darfurian Voices, 24 Hours for Darfur’. Questa era in sostegno al progetto USA-Israele relativo al Sudan, sebbene come sempre fosse stato promosso come azione umanitaria."
Questa nota di D. Icke seve a chiarire le idee a chi si fida di Avaaz.
Siete iscritti? Donatori? Collaboratori? Vi consiglio di mollare queste merde.
Alba Latella

martedì 13 settembre 2016

NUOVA DIRETTA CON DANA!!!


Questa sera  martedì 13 settembre alle 23.30 grande appuntamento con Dana Santo!
Una diretta da non mancare su michelleferrari.tv!

Il Canale di Michelle e Alba su YouTube

Loading...