sabato 7 dicembre 2013

SCEMO! SCEMO! SCEMO!

Un po' fascista un po' testimone di Geova: l'attacco di Grillo alla giornalista dell'Unità evoca entrambi gli stili di comportamento. Bisogna censurare i giornalisti cattivi che criticano il movimento e d'altra parte i movimentisti devono a loro volta darsi da fare per identificare e segnalare al "guru" altri eventuali operatori che osino avere un giudizio meno che entusiasta dei cinque stelle!
Che pena!
Sei tutto fasullo Grillo!
Sarebbe questa la democrazia partecipata? Ti informo che dove c'è censura non c'è MAI democrazia, se non si rispettano e non si accettano i giudizi degli altri non può essere vero che "uno vale uno".
Infatti non è vero... del resto sono stata bannata dal tuo blog a riprova che la rete non è solo strumento di libera espressione ma anche di CONTROLLO.
A proposito... e i blogger che non sono d'accordo con te? Cosa ne fai?
Alba latella

2 commenti:

  1. Grillo vuole il 100 per cento dei voti per governare, come il Berlusca, come tutti i totalitari di questo mondo... a parlare e a dire anche cose belle e giuste si fa presto, poi quando si ha il potere cade la maschera (e qui sta cadendo anche prima)

    RispondiElimina
  2. Grillo centra fino a un certo punto.Siamo noi che che lo votiamo e lo seguiamo,Abbiamo votato,in nome di questo fantomatico cambiamento,prima Bossi e poi Berlusconi,con gli esiti che tutti abbiamo sotto gli occhi.Credo che,in Italia,si debba smettere di seguire il guru di turno.I tedeschi,per esempio,si sono avvantaggiati della loro storia.Liberatisi del peggior fardello possibile,il nazismo,hanno iniziato un faticoso cammino verso la civiltà.Noi,non siamo capaci,abbiamo bisogno dell'urlatore di turno o del presidente del Milan,pensando che questi possano fare il Bene.Non è così.Abbiamo ancora molto cammino da fare,tanto duro e faticoso cammino (marcoSL)

    RispondiElimina

Il Canale di Michelle e Alba su YouTube

Loading...