venerdì 10 dicembre 2010

IL PUNTO DI VISTA DI BEPPE

Polizia_Arcore.jpg
 

Bondi armato di manganello, in realtà un vibratore trovato nel giardino del suo padrone, si è avventato contro gli agenti della Polizia di Stato che protestavano. Bondi pensava a un arresto in massa degli ospiti, da Dell'Utri, a Cuffaro, allo stesso Berlusconi che si trovava in dolce colloquio con l'ebetino di Firenze, detto Renzi per distinguerlo da quello lombardo, detto Renzino o anche Trota. Pensava, il ministro della Cultura (non ridete... è veramente ministro), che avrebbe trascorso in futuro il suo tempo in cella a scrivere "Le mie prigioni con Berlusconi" (un libro in rima a partire dal titolo). Quando ha capito che si trattava di una questione di soldi ha tirato un sospiro di sollievo e ha chiamato Tremorti che ha confermato che non c'è un euro e che la Polizia può continuare a manganellare precari, studenti e disoccupati, ma a gratis. 

Dal blog di Beppe Grillo

Nessun commento:

Posta un commento

Il Canale di Michelle e Alba su YouTube

Loading...