sabato 14 novembre 2009

MASSACRATI E IGNORATI






  Nelle nostre carceri muore un sacco di gente in modo perlomeno strano... eppure non siamo comunisti, libici, turchi o birmani... le carceri sono piene di poveracci, innocenti o colpevoli, che hanno in realtà una sola responsabilità: quella di essere disgraziati, di non potersi pagare un avvocato, le perizie, ecc,; anzi  se lo chiedono, come successo al povero Cucchi, non glielo danno: non è roba per loro..  possono prendere solo botte e condanne, ad altri l'impunità, i ministeri, le presidenze e la stima della gente perbene che non si droga per strada ma nei palazzi e nei salotti come si deve.

1 commento:

  1. Certo che gli italioti sono sempre in prima fila per ipocrisia... sono passati pochissimi anni dal G8 di Genova, quando poliziotti inferociti hanno manganellato senza pietà dimostranti inermi, bombardando di lacrimogeni con gli elicotteri persino delegazioni dell'Acli, introducendo molotov false nella scuola Diaz per avere il pretesto per creare scenari da "macelleria messicana" (la definizione è di un poliziotto onesto) mentre i fascistoidi italioti ignoranti continuano a biascicare di diritti umani in Cina o in Iran: ovunque, si capisce, purchè sia lontano, molto lontano da noi..

    RispondiElimina

Il Canale di Michelle e Alba su YouTube

Loading...